Sono più di un milione e mezzo gli studenti universitari italiani, di cui circa il 38% sono studenti fuorisede.

Questo implica che circa 600mila universitari viaggeranno per ritrovare i propri cari e amici durante il periodo di Natale.

Con i dati raccolti grazie alle ricerca effettuate sul sito e sull’app, Gopili.it ha effettuato un’analisi dei costi che gli universitari dovranno affrontare per rientrare a casa per il periodo natalizio.

Sono stati presi in considerazione i giorni tra il 20 ed il 24 dicembre, periodo in cui avrà inizio il periodo di vacanza.

Chi paga di più e chi meno tra gli universitari

Gli universitari più fortunati saranno quelli provenienti dall’Emilia Romagna, che pagheranno in media 36,62 euro.

Tra 40 e 55 euro sarà invece in media il costo che dovranno affrontare gli studenti provenienti da Trentino, Lombardia, Piemonte, Toscana, Lazio, Molise, Campania, Abruzzo, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Le tariffe crescono per gli studenti provenienti da Puglia, Liguria, Basilicata, Marche e Calabria (tra 60 e 88 euro).

Gli studenti che dovranno affrontare i maggiori costi sono quelli provenienti dalle isole.

Nello specifico, 117 euro per i siciliani e 119 euro per i sardi.

LEGGI ANCHE: Università del Sud si svuotano a vantaggio del Nord: i numeri

 I mezzi di trasporto più convenienti e quelli più cari

Il costo medio per gli studenti italiani, per il loro viaggio andata e rientro durante le vacanze di Natale, sale a circa 127,36 euro.

Il mezzo di trasporto più economico da scegliere per il rientro a casa è l’autobus, con un costo medio di 24,83 euro, seguono poi il carpooling (26,47 euro), treno (44,94 euro) ed infine l’aereo (113,55 euro).

I giorni scelti per rientrare a casa per le feste iniziano il 20 dicembre.

Infatti il 49,1% degli studenti rientrerà a casa principalmente tra il 20 ed il 25 dicembre, solo un 4,7% viaggerà il 25 dicembre mentre il restante 46,1% rientrerà a casa per l’ultima settimana dell’anno per celebrare il Capodanno insieme ai propri cari ed amici.

LEGGI ANCHE: Ma cosa vuol dire esattamente essere uno studente fuorisede?

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here