“Fino a qui tutto bene” è il titolo di un film di Roan Johnson, presentato al Roma film Festival martedì 10 marzo 2015.

Il film ha vinto il Premio del Pubblico Bnl Cinema Italia tra applausi ed ovazioni; è riuscito a rappresentare la realtà dei giovani una volta “sfuggiti” alle mani di mamma università.

Gli anni della ricerca, del lavoro, delle prime difficoltà, gli anni in cui iniziamo a diventare adulti.

La pellicola racconta l’ultimo weekend di 5 ragazzi che, fino agli sgoccioli dell’università, hanno condiviso appartamento, ore pasti, bagno, amori, amicizie, sogni ed ambizioni.

LEGGI ANCHE: I 10 modi di affrontare la fine dell’estate secondo Casa Surace

Un film nato all’Università di Pisa

L’idea, dichiara Johnson, nasce dall’Università di Pisa.

“Alla base del film, c’era il progetto di un doc che ci aveva chiesto l’università di Pisa sugli studenti. Intervistandone molti ci ha colpito il dato comune: l’autoironia dei racconti e la volontà di non lasciarsi andare alla deriva, ed è nata così l’idea di farne un film”.

Un mix di felicità, tristezza ed emozioni che ci rappresenta all’unanimità.

LEGGI ANCHE: Studenti di ogni facoltà: stereotipi o realtà? Il video

LEGGI ANCHE: Non si vive di solo studio: lasciatevi sopraffare dalla vita! Il video virale

1 commento

Comments are closed.