In queste settimane tantissime matricole stanno iniziando a conoscere il nuovo mondo universitario.

Ed è per questo, infatti, che vogliamo darvi qualche curiosità su di loro.

Magari vi ritrovate anche voi in qualcuna di queste!

Matricole: le 8 curiosità

  1. Esistono 2 facoltà post lauream dette “arte del vetro” e “meteorologia ed esercitazioni”.Dunque se il vostro sogno è aprire un negozio di finestre e appenderci un pezzo di carta all’interno, adesso potete farlo.

    Altra certezza potrebbe essere che le meteorine di Fede sono effettivamente in possesso di qualche requisito specifico (gli occhi non lo sono). Questa “massima” è per coloro che tifano per le facoltà tradizionali.

  2. Ogni facoltà ha la sua fashion blogger apicale: che collezioni solo pochi followers su Instagram o che venga invitata ai closing party di Philipp Plein, ce ne sono parecchie che così dimorano in giro o che crescono come ciliegie a primavera.
  3. Durante il vostro percorso di studi saranno più i dubbi che le certezze.Un centinaio di volte al mese farete parecchie domande a voi stessi e, a tutte, la risposta sarà “dovevo coltivare melanzane”.
  4. Le università mantengono attive una serie di attività extra ad esse connesse: palestre, riduzioni su bar e ristoranti, campionati di ogni tipo ma, soprattutto scontistica sui centri estetici: quindi, per favore, fatevi una ceretta.
  5. Le segreterie stanno agli studenti come il demonio all’acqua santa.Cercheranno di spaventarvi, vi maltratteranno; le ore di coda costeranno fatica ma rimangono un’ottima scusa per non studiare.
  6. Comprerete un abbonamento in palestra che utilizzerete poco, diciamo quanto basta per dire a vostra madre che non l’avete solo pagato.
  7. Generalmente sarete a conoscenza della metà dei bagni costruiti fino al penultimo anno di corso. Il giorno prima della laurea ne scoprirete la restante parte.
  8. In biblioteca ci sono i soliti affezionati: dal primo giorno di lezione in poi potreste trovare le stesse persone, sedute agli stessi tavoli, probabilmente con lo stesso libro.Sono gli irriducibili, quelli a cui piace svegliarsi alle 8 per andare in biblioteca a fare finta di studiare.

LEGGI ANCHE: Migliaia di corsi online (e gratis) delle università migliori del mondo